Make Up da Evitare

Rossetti dai colori improbabili, fondotinta di tonalità più scure rispetto alla nuance naturale dell’incarnato, ombretti metallici applicati senza senso della misura. Quante volte ci è capitato di voltarci mentre passeggiavamo in piazza, sorprese di fronte a dei make-up grossolani e fuori luogo? Tante, forse troppe volte. Ed è per questo che oggi parliamo delle regole da seguire per realizzare un trucco, senza risultare tamarre ed eccessive. Insomma, parlaremo del “non trucco”, quello che è assolutamente vietato fare quando si sceglie di realizzare un make-up adeguato alle nostre esigenze.

La prima regola da rispettare riguarda il colore del fondotinta. Bisogna scegliere uno che si sposi perfettamente con la nuance della nostra carnagione: nè troppo chiaro nè troppo scuro. Se proprio è difficile da trovare, perchè il brand che più ci piace ha pochi colori a disposizione, possiamo miscelarne due di tonalità diverse e ottenerne uno di una tonalità intermedia, che si amalgami esattamente al tono della nostra carnagione.

Da evitare assolutamente la tendenza ad applicare fondotinta aranciati (spesso in quantità industriali) su una pelle medio-chiara, avvenimento che succede molto spesso. Basta dare uno sguardo in giro e notare quanto è antiestetico il classico stacco di colore tra collo e viso, che fa sembrare il nostro un trucco grossolano e tamarro. Lo scopo è in genere quello di ravvivare l’incarnato donando il classico “effetto abbronzatura”. Nulla di più insensato: rischiate solo di sembrare molto ridicole!

Altro errore molto frequente è legato alla scelta del correttore. A fronte di un fondotinta dal colore molto scuro, si sceglie di utilizzare un correttore estremamente chiaro. La zona oculare risulta troppo luminosa rispetto al resto del viso. Lo scopo dovrebbe essere quello di camuffare le occhiaie e invece si rischia solo di evidenziarle ancora di più! Utilizzate un colore aranciato, intermedio sfruttando l’intramontabile teoria dei colori secondo cui le imperfezioni grige e marroni, non si cancellano grazie ai correttori bianchi o beige molto chiari.

Molto comune è poi la tendenza a utilizzare ciprie dal finish molto coprente. Polveri colorate e spesso glitterate, che appesantiscono il viso rovinando ulteriormente il make up. La cosa migliore per fissare il trucco, sarebbe invece utilizzare cipre molto leggere e impalpabili, preferibilmente trasparenti in modo da aumentare la durata del trucco senza appesantirlo. Per quanto riguarda il trucco occhi, capita spesso di vedere in giro make-up molto appariscenti, che ricorrono all’utilizzo di ombretti glitterati dai colori sgargianti ancora più evidenziati da righe di eye liner spesse e troppo allungate. Niente di più sbagliato: meglio utilizzar eombretti dai colori tenui e matite, al posto dell’eye liner da sfumare con pennelli specifici.

Se proprio amate i colori forti, basta controbilanciare un trucco occhi più appariscente, lasciando le labbra soft e naturali evitando texture shimmer se avete superato i fatidici “anta”. Anche le labbra sono spesso truccate in maniera errata sottolineando troppo il contorno con matite dai colori improbabili e applicando rossetti dalle nuance inconciliabili rispetto ad essi. Ricordate invece che il contorno va disegnato solo se avete labbra particolarmente sottili e poco delineate e che le matite devono avere delle nuance ( al massimo di un tono più scure) molto simili a quelle dei rossetti e dei gloss che useremo per riempire le stesse.